Ministero interno domanda ricongiungimento familiare

Domande di ricongiungimento familiare, parte l’era digitale

Dal 17 agosto tutte le domande per il nulla osta al ricongiungimento familiare andranno inoltrate per via telematica. Ecco cosa cambia e come fare

Per le domande online di ricongiungimento familiare comincia una nuova era, quella digitale. Fermo restando il fatto che la richiesta può essere presentata soltanto dal cittadino straniero che soggiorna regolarmente in Italia, la procedura dal 17 agosto 2017 diventerà più snella perché passerà direttamente dal web.

Tutta la documentazione da allegare alla domanda inviata allo Sportello Unico per l’Immigrazione (presso la Prefettura competente in base al luogo dove dimora il richiedente) dovrà quindi essere inviata in modalità informatica come ha stabilito in via definitiva la circolare del 31 luglio 2017 e inviata dal dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.

Sono specificate alle Prefetture tutte le istruzioni relative alla nuova procedura di invio della domanda di nulla osta al ricongiungimento familiare, in vigore il 17 agosto 2017 recependo la legge 46 del 13/04/2017, quella che ha modificato l’articolo 29 del decreto legislativo 286/98.

La domanda di nulla osta dovrà quindi essere accompagnata dalla documentazione che attesta i requisiti richiesti circa il reddito e l’alloggio, scannerizzata dal diretto interessato e inviata allegata alla richiesta di ricongiungimento.

Una novità che permetterà allo Sportello Unico di verificare in tempi brevi i requisiti relativi all’alloggio e al reddito e quindi procedere al rilascio del nulla osta entro 90 giorni dalla presentazione della domanda, cioé il nuovo limite temporale imposto dalla norma.

La comunicazione dell’approvazione per il nulla osta al ricongiungimento verrà data al richiedente solo al momento della successiva convocazione presso lo Sportello Unico per la consegna degli originali dei documenti, una volta che sia stata ovviamente verificata la correttezza delle informazioni rilasciate al momento dell’invio telematico. Il vantaggio è che così basterà una sola convocazione allo Sportello Unico e si ridurrà anche il lavoro del personale addetto.

ricongiungimento familiare 2017

ricongiungimento familiare 2017

Dal 17 agosto 2017 sul sistema di inoltro telematico delle istanze (il cosiddetto ALI), per i moduli di istanza di nulla osta al ricongiungimento familiare (modelli SM, T e GN), saranno quindi presenti le nuove pagine dalle quali effettuare il caricamento dei documenti necessari alla presentazione delle domande.

Ogni documento potrà avere una dimensione massima di 3MB in uno dei formati ammessi, ossia PDF, JPEG, TIFF. Ecco perché i diretti interessati per essere sicuri di aver completato la procedura in modo corretto possono rivolgersi ai classici sportelli di supporto, come quelli dei patronati.

Potrebbero interessarti anche...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi